Tutorial: Aggiungere nuovo Hard Disk in Xubuntu Linux

stefano im chiede:
“Ho installato Xubuntu Linux, l’installazione non è stata un problema, però dopo aver attaccato un secondo Hard Disk Interno (SATA) me lo vede ma tutte le volte gli dà un mount diverso, creandomi problemi se voglio creare un collegamento ad esempio ad una directory o se voglio attraverso samba mettere una directory in condivisione. Come posso fare a far si che xubuntu mi monti l’hard disk sempre nella stessa maniera?”

Per evitare problemi dobbiamo andare a modificare il file che gestisce il mount degli Hard Disk ovvero il /etc/fstab e dirgli di montare il nuovo hard disk direttamente utilizzando UUID dell’Hd che è un numero univoco per ogni singolo hd.
Detto così suona complesso, in realtà se avete un minimo di conoscenza della shell di comando è semplicissimo.
Questo tutorial vuole essere per tutti coloro che non hanno nemmeno idea di cosa sia la shell di comando e che per la prima volta si “azzardano” ad usarla per fare qualcosino di un po’ più avanzato.
Non me ne ne abbiano tuttti coloro che già utilizzano con celerità xubuntu/ubuntu ma pensate anche a coloro che sono meno inesperti! ;)

Passo 1 – Aprire il terminale in Xubuntu

Questo può essere fatto in due diverse maniere o cliccando sul tasto destro del mouse in un qualsiasi punto del desktop e scegliere “apri terminale”
Il secondo metodo è quello di andare sotto “Applicazioni” poi scegliere  “Accessori” e infine “Terminale”
A questo punto molti di voi verranno presi dal terrore a vedere questa strana schermata nera con un cursore, ma niente paura, vi guiderò passo passo.

Passo 2 – Creare la cartella per montare l’hard Disk

In Linux bisogna creare un punto di montaggio ovvero una sorta di cartella dove poi all’interno troveremo il contenuto dell’HD. Per fare questo nel terminale scriveremo il comando di seguito seguito da invio. Ovviamente potete cambiare “pippopluto” con qualsiasi cosa vi possa essere utile e facilmente capibile come “archivionuovo” o ancora “archiviointerno”, ricordatevi di non mettere spazi e soprattutto ricordatevi che maiuscole e minuscole in Linux SONO DIFFERENTI!!!

sudo mkdir /media/pippopluto

A questo punto vi verrà chiesta la password di amministrazione, inseritela e premete invio.

Approfondimento: Il comando “sudo” che stà per “super user do” è un comando che serve per eseguire azioni speciali che potrebbero compromettere lo stato del computer, per questo motivo viene richiesto l’inserimento della password di amministrazione. Maggiori dettagli sul comando sudo
Il comando mkdir stà per “make directory” ovvero crea una cartella

Passo 3 – Rendere la cartella Scrivibile

Una cosa importante è fare in modo che la cartella dove si trova montato l’hard disk sia scrivibile, altrimenti potrete solo vedere il contenuto del vostro hd senza poter modficarlo in alcuna maniera. Per fare questo dovete digitare il comando seguito da invio:

sudo chmod 777 /media/pippopluto

anche qui vi ricordo di sostituire “pippopluto” con il nome che avete scelto per la cartella, vedi passo 2
Approfondimento: Il comando “chmode” che stà per “change mode ” è un comando che modifica i permessi di File e directory. Maggiori dettagli sul comando Chmod

Passo 4 – Capire l’UUID del Hard Disk

Dobbiamo capire qual’è UUID dell’HD ovvero il numero univoco del nostro HD.
Per fare questo scriviamo sul terminale i seguenti comandi seguiti da invio

sudo blkid

Una volta fatto questo vi verrà chiesto di inserire la password da amminsitratore che è quella che usate per entrare sul vostro xubuntu. Inseritela e date invio. Sul terminale appariranno una serie di scritte a prima vista incomprensibili.

Ecco un esempio di quello che può venire fuori:
/dev/sda1: TYPE="ntfs" UUID="A0F0582EF0580CC2"
/dev/sda2: UUID="8c2da865-13f4-47a2-9c92-2f31738469e8" SEC_TYPE="ext2" TYPE="ext3"
/dev/sda3: TYPE="swap" UUID="5641913f-9bcc-4d8a-8bcb-ddfc3159e70f"
/dev/sdb1: UUID="32c61b65-f2f8-4041-a5d5-3d5ef4182723" SEC_TYPE="ext2" TYPE="ext3"
/dev/sdb2: UUID="41c22818-fbad-4da6-8196-c816df0b7aa8" SEC_TYPE="ext2" TYPE="ext3"

A questo punto dobbiamo annotarci il numero che si trova tra virgolette subito dopo UUID=
Poniamo ad esempio che il nostro hard disk che vogliamo montare sia l’ultimo della lista sopra. L’UUID da segnare sarà quindi 41c22818-fbad-4da6-8196-c816df0b7aa8. Dobbiamo inoltre notare e segnarci che tipo di partizione contiene l’hd, nel nostro caso è una partizione di tipo ext3, ma nel vostro caso, se è un HD recuperato da un sistema windows potrebbe essere ntfs.

Appronfondimento: Il Comando blkid ci serve per avere una lista di tutti gli hard disk, cd/dvd, floppy, driver removibili che si trovano sul computer e i relativi UUID

Passo 5 – Modificare il file etc/fstab

Per montare in maniera definitiva l’hard disk in modo che sia visibile al prossimo riavvio sempre nella stessa posizione dobbiamo andare a modificare il file fstab e dirgli di montare l’hd tramite UUID. Per fare questo sempre sul terminale scriviamo

sudo gedit /etc/fstab

Una volta premuto invio verrà aperta la finestra di un programma (gedit) di testo che ci permetterà di modificare il file.
Andiamo all’ultima riga e prendendo i nostri appunti con segnato UUID e tipologia andiamo a scrivere su una nuova riga quanto segue:

UUID=41c22818-fbad-4da6-8196-c816df0b7aa8  /media/pippopluto ext3 defaults 0 0

Vi ricordo che questo è solo un esempio, difatti dovrete modificare il numero dopo UUID= usando il vostro, “pippopluto” con la directory da voi creata al punto 2 e “ext3” con il tipo di partizione che avete trovato al punto 4
Una volta effettuate le modifiche andate su “salva” e chiudete il programma.

ATTENZIONE: non toccate le altre linee del file o il vostro sistema operativo potrebbe non funzionare più!

Una volta fatto questo potete riavviare il vostro sistema operativo e controllare se tutto funziona.
Se avete fatto le modifiche giuste, dovreste trovare il vostro HD montato nella directory da voi scelta, nel mio caso su media/pippopluto