Wired finalmente in Italia

wired-italia

Ebbene si… l’ho fatto.. mi sono abbonato per 2 anni a Wired la versione italiana della strafamosa rivista americana, l’equivalente di Vogue per i Geek e i Nerd.

Interessante notare come la casa editrice sia pure la stessa: Condé Nast.

Cosa dire di questa creatura italiana, sfogliando il numero 01, sicuramente un prodotto interessante, gli articoli sono ben scritti e la rivista è impaginata a regola d’arte ma questo… me lo sarei aspettato.

Un consiglio a tutti, provate a comprare il numero 01 ne vale la pena! Se poi volete abbonarvi ad un prezzo scontato ecco il link per l’abbonamento SCONTATISSIMO sia ad un anno (€ 16,80) che a due anni (€ 19,00) www.abbonamenti.it/p1213 Se vi chiedete se questa è una pubblicità pagata la risposta è NO e non solo… ho il sospetto che non potessi mettere questo link… ma io ve lo metto lo stesso.. eventualmente mi contatteranno per chiedere di toglierlo! :D

Speriamo solo come alcuni lettori hanno fatto notare che non diventi la classica “cosa italiana” in cui parenti di parenti vengono presi come giornalisti quando non ci capiscono un cavolo di quello che scrivono.

Se mai il direttore Riccardo Luna leggerà questo post mi unisco all’appello del vostro lettore che vi invita ad usare guru, universitari, nerd e geek per popolare le pagine della vostra rivista e non inconfondibili paraculi che si spacciano per giornalisti! :)

8 commenti su “Wired finalmente in Italia”

  1. E’ un piacere averti qui e una piacevole impressione mi lascia in bocca vedere il direttore di una rivista di cotale importanza che si mette a rispondere ad ogni singolo piccolo blog addirittura di domenica! Questo dimostra non solo una dedizione incredibile al lavoro (e quindi passione) ma una buona conoscenza delle tecnologie quali google alert ;) grazie per la visita, mi hai dimostrato che i miei due anni di abbonamento non sono stati buttati!

  2. Devo essere sincero, ho iniziato a leggere il secondo numero e la copertina per quanto MAGNIFICA mi lascia parecchio perplesso… troppo vaticano in questo wired…
    e dedicare la seconda copertina ad un ente che in italia fa gia abbastanza danni… mi sembra ruffiano e controproducente… forse se avessi visto il secondo numero prima di fare l’abbonamento ci avrei pensato un po, se non altro per protesta… sopratutto alle luci delle ultime dichiarazioni del sedicente papa (la P minuscola è assolutamente volontaria)

I commenti sono chiusi.